Cosa è

La Casa della Città e del Territorio di Latina è una struttura che nasce per coinvolgere attivamente e in modo critico la comunità cittadina nelle politiche di trasformazione urbana e sviluppo economico della città e del suo territorio.
Per la città di Latina si è pensato di istituire un’associazione chiamata “Casa della Città e del Territorio”, la quale sarà un luogo di ascolto, di interazione sociale e confronto degli interessi che fanno la città e il suo territorio.
Essa si porrà all’interno dell’ormai grande famiglia degli Urban Centers italiani, inseriti, a loro volta, nella più vasta rete internazionale.

Obiettivi

  • supportare sul piano scientifico e culturale, attraverso i metodi della partecipazione e della comunicazione, i processi di trasformazione della città di Latina e dell’area territoriale ad essa naturalmente, culturalmente ed economicamente limitrofa;
  • promuovere e diffondere la cultura e la conoscenza su temi sociali, culturali, economici, dell’architettura e dell’urbanistica, considerando lo spazio urbano come ambiente di vita, in tutte le sue accezioni.

Perché un’Associazione?

  • Per non gravare sull’Amministrazione con un ulteriore ufficio;
  • per risultare indipendente dal colore politico delle Amministrazioni al governo dell’Ente Locale;
  • per stimolare il desiderio di partecipare alla crescita della propria città;
  • per rendere manifesta in tutti i cittadini la consapevolezza dello sviluppo “in itere” e dell’essere parte attiva nei traguardi già raggiunti, non consentendo più a qualsivoglia Amministrazione di muoversi a ritroso, verso livelli di partecipazione inesistenti.

Come

Su promozione dell’Amministrazione comunale, questa associazione nasce con l’intento di ottimizzare il collegamento tra Comune e cittadinanza, in tutte le sue componenti, secondo i principi della “Partecipazione“.
La “Casa della città e dell’architettura” vorrà, quindi:

  • ricercare e sviluppare forme di collaborazione con associazioni culturali, scientifiche, sociali ed economiche che perseguano analoghe finalità;
  • ascoltare le istanze provenienti dai cittadini e dai portatori d’interesse e supportare le iniziative a contenuto innovativo capaci di promuovere lo sviluppo locale in sinergia con le altre realtà già presenti nel territorio, stimolando, ove possibile, il coordinamento generale tra di esse, al fine anche di evitare duplicazioni e sovrapposizioni;
  • promuovere la conoscenza, la partecipazione ed il dialogo fra tutti gli attori della scena urbana, sulle trasformazioni rilevanti e sugli interventi in scala urbana, anche attraverso confronti con analoghi processi in corso nelle maggiori aree urbane italiane e straniere;
  • sostenere il principio che nelle varie discipline di progetto, attinenti alla trasformazione degli spazi (residenziali, agricoli, industriali, commerciali, a verde, o comunque destinati alla vita umana e di tutti gli esseri viventi), sia sempre garantito un processo di collaborazione e di reciprocità;
  • documentare e informare sugli interventi in corso, approfondendo i grandi temi del dibattito urbano, attraverso il ricorso a specifici strumenti quali esposizioni, seminari, pubblicazioni, dibattiti, presentazioni, laboratori ed altre attività finalizzate alla promozione, all’informazione ed alla raccolta e/o scambio di opinioni.